'/>

martedì 28 aprile 2020

Arriva la app Immononi che ci salverà dal coronavirus

Da un'idea della ricercatrice Federica Sgorbissa, a cui con l'inganno ne abbiamo sottratto la proprietà intellettuale al costo di uno spritz deaperolizzato, nasce la app Immononi, fondamentale nella prevenzione del coronavirus. In realtà no centra un clinz, ma ormai per attirare l'attenzione del pubblico bisogna parlar solo che de quel. La app è stata realizzata con la medesima tecnologia mona con cui avevamo realizzato anche la app Pokemonon Go.
La app in realtà serve per localizzare con sicurezza i mononi per tenercivisicivi al largo oppure, se te son mona anche ti, per andarci vicino e esser mona in compagnia.



Come funziona?
Come ben esplicato nella immagine esplicativa, una volta installata la app incomincia a sondare il comportamento dell'utente. Posizione (per veder se andè in posti mona), messaggi inviati e ricevuti (per veder se inoltrè cagade) e commenti su facebook (per veder se parlè monade, se sè odiatori seriali ranzidi e se ghe credè ale feik nius ecc). Il tutto nel massimo rispetto della privacy ovviamente, no come quele app del governo che ve instala automaticamente el 5G e anca el 6G e le 7 Fighters.
Da tutti questi dati raccolti, la app (oltre che venderli sottobanco a Soros per finanziare le scie chimiche) calcolerà un indice di monaggine del proprietario del cell e lo segnalerà a tutti: rubrica, contatti facebook, mail, via bluetuth, greentuth, yeloowtuth e cooldetuth. Sempre nel massimo rispetto della privacy.
Una volta che tutti saverà che te son mona, i poderà evitarte come la peste.

Ocio: la app è in grado di discriminare al 100% anche chi fa el mona per no pagar el dazio.

La app ha superato la concorrenza della app rivale Immonadesumare, che era già stata lanciata da tempo ma no se ga capido dove, forse qua.

La app sarà installata obbligatoriamente a tutti a fine lettura di questo articolo con la nuova tecnologia del silenzio assenzio. L'unico modo per non scaricarla automaticamente è leggere quel bel libro che xe "Le disgrazie del tran de Opcina". Podè scarigarlo diretamente dal link. Sì, questa iera reclam, ovio. Miga podemo scriver monade senza publicizar un poco le nostre monade :)

E per restar agiornado cole monade, iscrivite ala monadesletter:



Nessun commento:

Posta un commento

Disi la tua, ale!