'/>

domenica 28 febbraio 2016

El tran de Opcina e le sue disgrazie

El tran de Opcina è la linea tranviaria simbolo di Trieste, che dal centro porta sull’altopiano
carsico. Costruito sotto l’Austria nel 1902, è famoso per i continui incidenti o malfunzionamenti
che si sono succeduti durante la sua storia, celebrati da una famosa canzone di cui trovate il video in fondo.
La dimostrazione che il tram sia nato disgrazià è riassunta da questi 5 punti.

  1. El tran de Opcina è considerata un'attrazione turistica triestina. 
    Ecco, e za cussì, el xe cagà. Come tutte le attrazioni turistiche triestine, è soggetto alla maledizione di Miramare, e quindi va automaticamente a remengo.
    A proposito di turismo, ricordiamo i dieci veri motivi per scegliere Trieste.

  2. El tran de Opcina è nato sotto l'Austria. 
    E come tutte le cose nate sotto l'Austria, è soggetto alla legge "se stava meo co se stava pezo", andando automaticamente a remengo con l'arrivo dell'Italia.
    Inoltre, per la somma dei punti 1 e 2, el tran è andato a doppio remengo, ovvero in stramonazza.

  3. Le riparazioni sono fatte troppo in furia.
    Il tram è fermo dal 2016. Quasi 4 anni, troppo poco tempo per fare una bella riparazione come che Dio comanda. L'Austria invece, che era un paese ordinato, aveva fatto le cose con calma e gesso, pian e ben: la concessione per la costruzione della trenovia fu emanata il 28 ottobre 1901, e la linea fu inaugurata il 9 settembre dell'anno successivo. 11 mesi per farlo da zero nel 1900. E' evidente che 4 anni per un intervento di riparazione nel ventunesimo secolo sono troppo pochi, ostia! 

  4. L'esortativo fastidioso del nome.
    L'etimologia di tranvai deriva infatti da "tran, vai!", incitamento all'efficienza e al lavoro che, da buon triestino, ghe fa girar le bale al tran. Che risponde con un "ma cossa vai dei, ciò, pensa ai afari tui, va ti ah se te ga tanta voia". O, ben che vada, con un "volentieri".

  5. E, soprattutto:

  6. La canzone del tran de Opcina è un falso storico introdotto da cospiratori furlani. 
    Prova ne sia il verso "Bona de dio, iera giorno de lavor". Nessun triestino avrebbe il coraggio di scrivere un verso dalla filosofia così spiccatamente lanfur. 

Ma se volete conoscere la storia di come si risolverà tutto nel 2052, ecco il libro che fa per voi: Le disgrazie del tran de Opcina! La storia di cinque ragazzini alle prese con un'antica profezia in una Trieste dominata dai furlani. Che robe ciò! In libreria o online qua :)


venerdì 12 febbraio 2016

Sesso e bestiuzze: i pipistrei pompinari

E bon, dopo lo studio sugli scoiattoli pippaioli era ovvio che ne trovavamo un altro di pari livello.
Ecco l'articolo dei muloni cinesi nientemeno che sui pipistrelli pompinari.



Insomma pare che nel 70% dei rapporti tra pipistrello e pipistrella quest'ultima pratichi il sesso orale al partner.
I ricercatori si sono dati al voyeurismo extraspecifico e hanno raccolto un mucchio de materiale video che ora stanno rivendendo al mercato nero dei pipistrelli adolescenti (sì, se andate sulla pagina del paper trovate anche un video, con la musichetta tra l'altro!)

Va ben, siccome siamo scienziati seri e la rubrica ha (anche) scopo educativo riportiamo anche le ipotesi dei muloni cinesi sul perché del comportamento.
  1. Per una maggior lubrificazione e maggior successo riproduttivo.
  2. Maggior controllo del partner, essendo che poi i due si dividono e vanno a formare gruppi unisex per il resto della stagione. (Riassunto in: te sta qua con mi fin che no te passa la voia, dopo te pol andar pur a zogar coi muloni).
  3. Azione battericida e prevenzione delle malattie.
  4. Presenza di segnali chimici che possono dare informazioni sulla scelta del pipistrello, insomma su quanto el mato xe figo.
Noi siamo per la 3, anche se noiosa.
Ovviamente il Monon Behavior Research Department non poteva esimersi dal proporre di dare un contributo importante a questo studio procedendo alle medesime osservazione sulla specie Homo sapiens e quindi stiamo cercando volontari...
... bon ma no dei, xe un viz tropo scontà ;)


Sesso e bestiuzze vi è offerta da:
Monon Behavior in the world. La rubrica dedicata ai più importanti studi scientifici VERI che ci hanno praticamente rubato. Maledeti ciò.




martedì 9 febbraio 2016

Muggia e il carnevale

Carte del frico, approfondimento culturale numero 12/82.



Pupolo di Erika Ronchin




Muja è la prima città della penisola istriana, e nella sua architettura esibisce fieramente
il periodo passato con la Serenissima Repubblica di Venezia.
Come questa, è famosa per il suo Carnevale, il più sentito della provincia di Trieste.
Ogni anno, oltre al divertimento, non mancano le polemiche, fonte anche queste di divertimento per chi ormai ne è avvezzo.
Eccole riassunte in un piccolo compendio della polemica carnevalesca muggesana.

La linea 20, per l'occasione, si trasforma in un'osmiza mobile.



Nel gioco FRICO la carta Muja è una carta infiltrati: i triestini si travestono da friulani e possono passare inosservati in tutta la regione, andando a combattere in qualunque territorio avversario.




venerdì 5 febbraio 2016

Omo longo usel longo?

Oh là. Ecco finalmente lo studio scientifico che mancava.
La relazione tra altezza, lunghezza del piede e usel.



Tra l'altro giustamente pubblicato su "Annals (con due enne) of sex research".

Allora in pratica i mati studiosi hanno trovato che la lunghezza dell'usel è correlata statisticamente sia all'altezza delle persone che alla lunghezza del piede.
Ma il coefficiente di correlazione in realtà è basso (de statura?) e quindi alla fine no, non si può stimare niente né dall'altezza né dal piede.

Ovviamente come al solito mettiamo la pezeta e proponiamo di approfondire un po' lo studio per mettere in relazione all'altezza delle persone cose ben più importanti della lunghezza dell'usel.

Vanno quindi assolutamente finanziate le seguenti ricerche che faremo:

  1.  Qual è il coefficiente di correlazione tra altezza e monaggine, chiamato scientificamente LEM (Longo e Mona)?
  2. Qual è l'altezza soglia per poter definire un uomo "dindio" in base al noto principio "Omo longo, dindio sicuro"?

Urgono sbrodighezi statistici e campionamenti.
Sono benvenuti i mona di diverse altezze per poter approfondire le due ricerche. La scienza vi ringrazierà.
Non sono validi i tre volte boni, ovviamente, che ne incasina i calcoli!

Monon Behavior in the world. La rubrica dedicata ai più importanti studi scientifici VERI che ci hanno praticamente rubato. Maledeti ciò.