'/>

sabato 26 novembre 2016

Nirvana, il testo completo di Spuzon de Scai, la Smells like teen spirit triestina

Bon, dopo aver ritrovato l'album dei NIRVANA in triestino "Gnanche pel cul", versione per il mercato locale di Nevermind, ci sembra giusto fornire qua i testi delle singole canzoni.
Si parte con la grande hit: Spuzon de scai (originale Smells like teen spirit):


NIRVANA - SPUZON DE SCAI (Smells like teen spirit)

Load up on guns and bring your friends - Cariga el s'ciopo e ingruma la clapa  
It's fun to lose and to pretend - Xe figon perder e far l'indian
She's over bored and self assured - La mulona xe scazada e convintona
Oh no, I know a dirty word - No dei, mi so un bel porcon 

Hello, hello, hello, how low? (x3) - Ailo, ailo, ailo, quanto in zo?  
Hello, hello, hello! - Ailo, ailo, ailo! 

With the lights out, it's less dangerous - Intel scuro, xe meno ciodi
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei
I feel stupid and contagious - Me par de esser mona, e contagioso 
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei 
A mulatto, An albino - Un muleto, un alpino
A mosquito, My libido! Un mussato, go la longa!  
Yay! - Dei!  (x3) 

I'm worse at what I do best - Son ciston in quel in cui son boba
And for this gift I feel blessed - E per sta roba me sento ontolà 
Our little group has always been - La nostra picia clapa sempre la iera
And always will until the end - E sempre la sarà, ciapa qua (mona) 

Hello, hello, hello, how low? (x3) - Ailo, ailo, ailo, quanto in zo?  
Hello, hello, hello! - Ailo, ailo, ailo! 

With the lights out, it's less dangerous - Intel scuro, xe meno ciodi
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei
I feel stupid and contagious - Me par de esser mona, e contagioso 
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei 
A mulatto, An albino - Un muleto, un alpino
A mosquito, My libido! Un mussato, go la longa!  
Yay! - Dei!  (x3)  

And I forget just why I taste - E no me vien inamente gnanca perché zerco 
Oh yeah, I guess it makes me smile - Bon dei, diria che me fa rider 
I found it hard, it was hard to find - Iera pupoli, iera ciodi trovar
Oh well, whatever, nevermind - Bon dei, comunque, gnanche pel cul 

Hello, hello, hello, how low? (x3) - Ailo, ailo, ailo, quanto in zo?  
Hello, hello, hello! - Ailo, ailo, ailo! 

With the lights out, it's less dangerous - Intel scuro, xe meno ciodi
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei
I feel stupid and contagious - Me par de esser mona, e contagioso 
Here we are now, entertain us - Qua semo po, tirine un viz dei 
A mulatto, An albino - Un muleto, un alpino
A mosquito, My libido! Un mussato, go la longa!  
A denial !! - No se pol!!  (x9)


Care segnalazioni: no ai muleti in coriera

Dopo un po' di tempo in sordina, finalmente Segnalazioni torna alla grande.
Ecco un importante capitolo dello scontro generazionale vs i muleti sula coriera.
Ma si aggiunge una nuova catorgoria: gli insegnanti maleducati.




lunedì 7 novembre 2016

Nirvana a Trieste, trovato l'album segreto: Nevermind diventa Gnanche pel cul

A pochi giorno dal concerto evento per il 25esimo anniversario del mitico concerto dei Nirvana a Muja del 1991, ecco lo scoop. I Nirvana, quel giorno, per onorare la loro presenza a Trieste, avevano cantato tutto l'album Nevermind in versione triestina.
Chissà se gli organizzatori del concerto tributo del 16 novembre 2016 al Verdi (qua le info) faranno suonare le versioni originali o queste. Noi ci saremo sicuro!!!
Ecco i titoli delle canzoni:

nirvana
NIRVANA - GNANCHE PEL CUL

  1. Spuzon de scai
  2. Poline del kurac
  3. Vienme dei
  4. Una facia una raza
  5. Baterie del 3310
  6. Jole
  7. Pissando del Molo San Carlo
  8. Ciucitelo
  9. Ato de sazia pomigada
  10. Camina dei
  11. In furlania
  12. Un quel per strada
  13. Che coioni no finissi più
Un piccolo estratto dal testo di "Un quel per strada":
ma va ben magnar pessi
perché no i ga pel cul nissun
un quel per strada, mmmm, ou
un quel per strada, mmmm, ou

E di "In furlania":
Son in Furlania!
no posso lamentarme! (sotinteso: se no i me legna)

E infine, di "Spuzon de scai":
Col scuro
xe meno pupoli
qua semo po
tirine un viz dei
me par de esser un poco mona
e contagioso
qua semo po
tirine un viz dei
un muleto, un alpino
un mussato, che coioni
tiriviatuto
tiriviatuto
tiriviatuto
tiriviatutooooooooo!


venerdì 4 novembre 2016

I cinque motivi per seguire il Trieste Science+Fiction

Ultimi tre giorni di Trieste Science+Fiction, il Festival della fantascienza.
Ecco i buoni motivi per seguirlo:

  1. Trieste è la città della fantascienza universalmente riconosciuta sin dai tempi dell'alabarda spaziale di Goldrake il mostro cole tirake. Solo alla flotta de Vega ghe stemo sul chezz.

  2. Non si sa mai che salti fuori qualche metodo rivoluzionario per far funzionare el tram de Opcina.
  3. E' l'unico periodo dell'anno in cui l'orgoglio CCGNAF domina su tutto (per chi no sa cossa xe: Cose Che Gridano NO! Alla Figa. Tipo zavate e calze, marsupio, ociai con cordela, slipini col portafoglio dentro, e nerdade in generale).
  4. Durante le pause tra un film e l'altro scopri i sottoboschi de baretti sconosciuti di Piazza Libertà. In uno dei quali trovi un Franz Josef in formato imperiale.

  5. Ma soprattutto: è l'unico periodo dell'anno in cui puoi berti una birra in tranquillità sui scalini della sala Tripcovich senza far rabiar el sindaco.