martedì 28 aprile 2020

Arriva la app Immononi che ci salverà dal coronavirus

Da un'idea della ricercatrice Federica Sgorbissa, a cui con l'inganno ne abbiamo sottratto la proprietà intellettuale al costo di uno spritz deaperolizzato, nasce la app Immononi, fondamentale nella prevenzione del coronavirus. In realtà no centra un clinz, ma ormai per attirare l'attenzione del pubblico bisogna parlar solo che de quel. La app è stata realizzata con la medesima tecnologia mona con cui avevamo realizzato anche la app Pokemonon Go.
La app in realtà serve per localizzare con sicurezza i mononi per tenercivisicivi al largo oppure, se te son mona anche ti, per andarci vicino e esser mona in compagnia.



Come funziona?
Come ben esplicato nella immagine esplicativa, una volta installata la app incomincia a sondare il comportamento dell'utente. Posizione (per veder se andè in posti mona), messaggi inviati e ricevuti (per veder se inoltrè cagade) e commenti su facebook (per veder se parlè monade, se sè odiatori seriali ranzidi e se ghe credè ale feik nius ecc). Il tutto nel massimo rispetto della privacy ovviamente, no come quele app del governo che ve instala automaticamente el 5G e anca el 6G e le 7 Fighters.
Da tutti questi dati raccolti, la app (oltre che venderli sottobanco a Soros per finanziare le scie chimiche) calcolerà un indice di monaggine del proprietario del cell e lo segnalerà a tutti: rubrica, contatti facebook, mail, via bluetuth, greentuth, yeloowtuth e cooldetuth. Sempre nel massimo rispetto della privacy.
Una volta che tutti saverà che te son mona, i poderà evitarte come la peste.

Ocio: la app è in grado di discriminare al 100% anche chi fa el mona per no pagar el dazio.

La app ha superato la concorrenza della app rivale Immonadesumare, che era già stata lanciata da tempo ma no se ga capido dove, forse qua.

La app sarà installata obbligatoriamente a tutti a fine lettura di questo articolo con la nuova tecnologia del silenzio assenzio. L'unico modo per non scaricarla automaticamente è leggere quel bel libro che xe "Le disgrazie del tran de Opcina". Podè scarigarlo diretamente dal link. Sì, questa iera reclam, ovio. Miga podemo scriver monade senza publicizar un poco le nostre monade :)

E per restar agiornado cole monade, iscrivite ala monadesletter:



lunedì 20 aprile 2020

Bora vs coronavirus: le otto differenze

Ogi ne par la giornata ideale per far sto importante confronto tra bora e coronavirus, che xe una roba utilissima che tuti no spetava altro che de poderla leger.


1. El coronavirus riva dal'est.
La bora da est-nord-est.

2. El coronavirus te obliga al distanziamento sociale ma te ga de spostarte ti da solo.
La bora te distanzia diretamente ela sufiandote via a remengo.

3. Al coronavirus te ghe la cazi metendote una mascherina.
Cola bora te pol gaver anca la mascherina ermetica che ela troverà sempre quel buseto per infilarse e rivarte fin intel daur.

4. El coronavirus te obliga a star casa a vardar dela finestra quei che va in giro per lofiarli su facebook.
La bora no te obliga a gnente, ma xe sai bel star casa a vardar dela finestra quei che se capota a ogni refolo.

5. El coronavirus la ga solo che coi omini (e qualche barbastel de Wuhan).
La bora xe democratica, la fa ribaltar tuti, cocai compresi.

6. El coronavirus no lassa entrar le navi da crociera in porto.
La bora fa scampar l'Ursus dal porto.

7. El coronavirus no ga nissuna canzon a lui dedicada, che disgrazià.
La bora ga el tran de Opcina. Che però xe nato disgrazià.
Momento reclam: no gavè ancora leto el belissimo libro "Le disgrazie del tran de Opcina"? Lo trovè in libreria opur online qua.

8.. El coronavirus ga fato el giro del mondo in sete mesi.
La bora a 200 km/h la fa el giro del mondo in 8 giorni.


E per restar agiornado cole monade, iscrivite ala monadesletter:



martedì 7 aprile 2020

I dieci must della Pasqua triestina 2020

Ridendo e scherzando xe za Pasqua ciò. Come che cori el tempo co se se diverti ah.
Alora eco qua i dieci must dela Pasqua triestina, come passarla in maniera serena e felice.

  1. Far el pranzo via wazap e inacorzerse che se pol far massimo in quatro. Alora scarigarse zoom che xe per famiglie più numerose, meter el filtro col sfondo de una spiagia dei Caraibi e far incazar tuti i parenti contandoghe che i ve tien in quarantena là.
  2. Tirar bidon al pranzo via zoom de Pasqua perchè dovè star in finestra a controlar che nissun se movi de casa per andar al pranzo de Pasqua. In caso, fotografarli e meterli su fb.
  3. Darghe ai ovi la forma del coronavirus.
  4. Incoconarve e impetessarve come non mai, tanto no gavè de guidar e doman bruserè tuto fazendo un do giri de corsa in più tra divan e televisor.
  5. Andar a far un bel giro sul tran de Opcina. Ah no, no se pol. E anca se se gavessi podudo, no se gavessi podudo comunque perchè el xe roto.
  6. Telefonarghe a Zazzeron per veder se xe verto sia a Pasqua che a pasqueta e se fa consegne a domicilio.
  7. Tirar el viz che Gesù no pol vegnir fora del sepolcro perchè ghe se ga incugnado la stampante coi foi dela terza version del'autocertificazion.
  8. Notar che sto giro xe un sol che spaca le piere perfeto per... star casa.
  9. Spinti dal clima pasquale, provar a ciamar qualche bela colomba butando intel pergolo un do fregole de titola, col risultato de esser atacai e scagazai dai cocai.
  10. Reclam: farve rivar comodamente a casa el zogo Barkolana completo de espansion + una titola dela Pasticceria Liberty per soli 13,50 euri.
    E no solo, anche altri dolci e altri zoghi e libri! Basta ciamar el 0402460879 dalle 8 alle 18. A sto link tute le oferte :)
Pupolo de Chiara Gelmini


E per restar agiornado cole monade, iscrivite ala monadesletter:



venerdì 3 aprile 2020

Arriva la quarta stagione della casa de carta (triestina)

Oggi finalmente arriva un grande svago per questa quarantena. Torna la casa di carta, alla quarta serie.
Per chi ha comprato e attiverà il Decoder Monade, le puntate saranno in triestino ambientate a Trieste e un poco in furlania.
Questo il cast.



Dove eravamo rimasti:
Carighi de bori, tuti iera contenti.
Barcola e Via Torino iera impegnai a far movida al Bivio, ma dopo i ga fato casin e tuto xe andado a remengo.
Dipi ga riciamado quindi tuta la clapa e tuti xe vegnudi a dar una man, anca Cerolje che in realtà ga dito che stava 'ssai ben su in Carso e gaveva verto un'osmiza senza più trope roture de balotole.
Borgo no vedi l'ora de menar le man e se ga leto tuto el manuale dela boba de Borgo, Valmaura ga dito giusto ben che cussì co torno i ga dispicado la Feriera e el picio Giarizole respirerà aria più salubre.
Dipi ghe afida in prinzipio el ruolo de capo a San Giovanni ma el mato se dimostra un poco mato per bon e quindi Melara aprofita per impor el suo matriarcato, serandose idealmente in una forteza a forma de quadrilatero.
Muja xe un poco gelosa de Dipi perchè ala fine ela xe stada el suo primo amor da Sindaco e desso no la ga più 'ssai pel cul.
Resta Longera e Roian, che i xe un poco periferici e no se ga capido ben cossa i gabi fato fin desso. Sarà lori la sorpresa de sta quarta serie.
Daghe!


P.S. (parte seria): vista l’importanza di restare nelle proprie case e vista la concomitante chiusura delle scuole, abbiamo deciso di attivare, per chi lo volesse, la consegna a domicilio del gioco BARKOLANA, completo di espansione MATI PER BARKOLANA, al prezzo “d’emergenza” di 10 euro (il prezzo normale dei due giochi è di 30 euro), pagamento in contrassegno. Chi fosse interessato a riceverlo a domicilio scriva una mail a manna@bora.la indicando l’indirizzo di consegna. Consegneremo tendenzialmente la mattina dopo. L’offerta è valida solo all’interno del Comune di Trieste. Attiva anche la consegna a domicilio di tutti gli altri libri. Trovate l'elenco completo qua.


E per restar agiornado cole monade, iscrivite ala monadesletter: