giovedì 22 novembre 2018

Dizionario dei veci triestini

Gnente, dopo gaver segnalado l'alfabeto essenziale triestin, ne par giusto segnalar anche quel più specifico dedicado ala categoria più importante de Trieste: i veci. Perchè oviamente no podè interfaciarve con lori disendoghe "LEM" perchè tanti no capiria cossa xe ste robe moderne (anche se oramai LEM sai poco moderno xe). Ghe vol quindi che imparè ste poche basilari parole e no gaverè mai problemi sula coriera.
Trieste Cafè Advisory: se dovè cior sto toco, fe pur. Però condividè diretamente el link, no copia-incola sula vostra pagina. O anche sì, ma per ogni condivision dopo butene almeno un spritz ;)


APARECIO (ma anche APARECHIO che fa più finoto): no xe quel per i denti, ma xe l'aroplan.
BORA: ve servi solo per dir che no xe più quela de una volta.
COCOLO: quel che per tuti vol dir "simpatico", voi dovè inveze usarlo con sprezo e sarcasmo, a significar "bruto mona".
DECA: ve servi in botega magnativa, perchè ordinar in eti costa tropo.
ECOCI: ve servi per palesarve co che rivè tutintun.
FULMINANTI: ve servi per impizarve i spagnoleti intanto che bevè un otavo de bevanda.
GIGI PIROLA: perchè a ocio desso Gigi gaverà la stessa età dei veci ma continua a perder zavate e gratarse el cul in qualsiasi baul.
H: la aca podè usarla per far suoni guturali prima de scataraciar.
IAZINI: quei bei che se meteva soto le siole per no sbrissar sul iazo.
LA SMONTA LA PROSSIMA: che xe tra due fermate, perchè questa che riva xe "questa". Mai domandar "ma questa o quela dopo?" perchè i podessi risentirse.
MARCO CACO: pol esser utile anca forsi per indicar la vostra data de nascita
NO GA SCOPO: perchè el nosepol lo usa solo i diletanti.
OPALA: ve servi co fe un sforzo 'ssai fadigoso, tipo alzarve dela carega.
PLAFON: che saria el sofito po.
QUEL CHE SE CIAMA: xe come la creanza, però no xe de gaver tropo, basta un poco, me racomando.
REMENGO: fondamentale, ve servi per difenderve dei muleti in coriera e dei altri veci insempiai.
S'CIOPO: ghe volessi un poca de guera, e quindi ghe volessi anca el s'ciopo.
TOMICA: per qualchidun "atomica". Xe la pentola a pression, ve servi per le patate in tecia.
UNIONE: ah che bel co che la iera in serie A ostregheta, iera tuta campagna.
VACA MASTELA: uselo pur come intercalar, un poco come i furlani fa cole bestemie.
ZOGHI: che xe quel che dovè regalarghe ai nipoti per San Nicolò. In particolare, BARKOLANA e MATI PER BARKOLANA, che se trova nele librerie e negozi de zoghi e de souvenir più boba. (bon dei un poca de reclam no fa mal).



8 commenti:

  1. Aggiungo altri nomi:Brustolin (Per tostar cafe) Piron Kucar, Karega, Pluzer, Stramazo, Farsora, Bukal o Pitale altri no me vien

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no go capi perchè con le K... Cuciar(da Cucchiaio), Carega (da Cattedra), Bucal...

      Elimina
  2. Incocalido, scoreseta moribonda, karziul, scartaza,
    scovazera, combinè, cocon, cogometa, calandraca, venderigola, stramuson, sparger.

    RispondiElimina
  3. Altri nomi: zidela, zacagnac, tirandai, scarfaroti, flaida.

    RispondiElimina
  4. Cocal, pek, beker,slavadau, terliss, biroch

    RispondiElimina
  5. Magnimelcul, spudalbuso, propusnizza, magnada in jugo, pedoci, bora nera, caponera, patoko, scafeta

    RispondiElimina
  6. Caro de zimolo, pepi s'ciavo, capuzzi garbi, crodiga e kren.

    RispondiElimina
  7. remitur (gran casin, derivado de quando la banda in piaza fazeva mezo giro "demi tour");-)

    RispondiElimina

Disi la tua, ale!