'/>

sabato 4 luglio 2015

La movida triestina dei cocai

Eco. No bastava i giovini balordi drogai cola muzica unzunzunz fin tardi (ieri al San Marco i vigili ga dovù fermar un conzerto ale 21.30! Degrado!), desso el sonno ristoratore del rinomato lavoratore triestino ga un novo nemico: el cocal!
Eco la testimonianza sul Picolo:



Al'alba i taca sonar ciò! E fin quel'ora cossa i fa? I se droga, sicuro! I tira notolada!
Una volta no i gavessi lassà.


Nessun commento:

Posta un commento

Disi la tua, ale!